Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 08 Maggio - ore 21.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Palmaria, trenta esperti da tutto il mondo per 'leggere' la spedizione naturalistica

Un successo il 'bioblitz' dello scorso fine settimana, con l'individuazione di 162 specie tra piante, volatili, insetti, funghi, mammiferi, rettili e aracnidi.

Uccelli migratori
Bioblitz in Palmaria

Golfo dei Poeti - Soddisfazione da parte di Legambiente e degli alti promotori del BioBlitz all’Isola Palmaria. Il censimento collettivo di specie animali e vegetali attuato grazie all’applicazione Inaturalist (che permette a tutti di segnalare e identificare gli organismi incontrati) si è rivelato un successo, malgrado le avversità climatiche che hanno tra l'altro causato la cancellazione dei traghetti dalla Spezia per due giorni su tre di durata dell'evento.

Ben 390 le osservazioni nei tre giorni previsti che hanno permesso di identificare fin qui 162 diverse specie tra piante (76%), uccelli (13%), insetti (5.5%) e in percentuali minori funghi, mammiferi, rettili e aracnidi. “Studieremo ora i dati per ricavarne informazioni utili alla tutela degli habitat dell'isola – è il commento del responsabile del progetto per Legambiente, il biologo Fabio Giacomazzi – Ma già da ora possiamo dire che la Palmaria si conferma una riserva di biodiversità di primaria importanza, in un contesto difficile come quello del Golfo, sottoposto a un fortissimo impatto antropico”.

Gli organizzatori sottolineano il carattere socio-educativo del BioBlitz: “Abbiamo fornito a tutti uno strumento per diventare protagonisti di una azione di conoscenza e tutela del territorio dal punto di vista naturalistico – afferma Stefano Sarti, presidente del circolo spezzino – E’ quella che viene chiamata Citizen Science, dove i cittadini aiutano nel rilievo dei dati, ma la parola definitiva nella validazione delle informazioni rimane agli scienziati”.
Nel caso del BioBlitz della Palmaria, ad esempio, 30 esperti di tutto il mondo sono già intervenuti per suggerire la corretta determinazione delle specie attraverso il portale di INaturalist, utilizzato da ben 189.000 identificatori a livello mondiale, di cui 43.000 solo in Europa.

Chi non ha avuto bisogno di conferme ai propri avvistamenti è invece Riccardo Nardelli, ornitologo, che ha realizzato quello che tecnicamente viene definito un transetto, ovvero il rilievo di tutti gli individui che si incontrano lungo un percorso, identificandoli alla vista e soprattutto, nel caso degli uccelli, all’udito: “Insieme agli abitanti della macchia mediterranea (così ben rappresentata alla Palmaria), comuni lungo il periplo insulare, in questo periodo si possono osservare sull'isola molte specie di uccelli migratori, alcune davvero splendide come il gruccione e il rigogolo.” E conclude con una raccomandazione: “Se lungo i sentieri vediamo gabbiani allarmati, allontaniamoci in fretta: significa che stiamo disturbando la loro nidificazione”.

Tutti i dati del BioBlitz sono pubblici e liberamente visionabili alla pagina: https://www.inaturalist.org/projects/bioblitz-isola-palmaria-2021.

L’iniziativa è stata promossa da un pannello di soggetti interessati alla conoscenza e tutela della Palmaria e ad una sua valorizzazione naturalistica: Legambiente, LIPU, Italia Nostra, CAI, Tutela Ambiente Montano LPV, Palmaria SI Masterplan NO!, Posidonia, Gruppo IWC Censimento Svernanti Acquatici

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News