Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Giugno - ore 09.41

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Comitati e associazioni: "Politica può ancora fermare digestore. Lega in primis"

"Sindaca Sisti, dopo aver dato l'incarico per il ricorso, lo porti in consiglio comunale per una ratifica".

"Basta discorsi"

Sarzana - Val di Magra - “La politica potrebbe ancora pronunciare un alt alla realizzazione di un digestore dichiarato da 60.000 ma che sicuramente sarà da 120.000 tonnellate di Forsu a Saliceti”. È la convinzione espressa in una nota da Comitato No Biodigestore, Sarzana, che botta!, Cittadinanzattiva, Italia Nostra, Acqua Bene Comune, Cittadinanzattiva. “Sia i partiti di maggioranza in consiglio regionale e provinciale (Lega in primis) sia quelli di opposizione – si legge ancora - possono ancora pretendere che la giunta Toti cambi indirizzo in autotutela, sia per le lacune nella procedura di Valutazione d’impatto ambientale, sia per la violazione dei Piani d’area e d’ambito, sia per una palese violazione dei contenuti della gara europea, che Recos/Iren rivendica agli atti della Conferenza dei servizi di essersi aggiudicata, fingendo di ignorare che prevedeva un digestore a Boscalino di Arcola da 20.000 tonnellate più la Forsu del Tigullio in coerenza col Piano di Gestione dei Rifiuti della Liguria”.

Per gli attivisti, “se la politica spezzina non intraprende questa strada e conferma l’asservimento della nostra provincia a Genova, per chiudere a Saliceti il ciclo dei rifiuti della Città Metropolitana (alla Spezia poteva essere chiuso dal 2018 se Recos avesse iniziato subito a costruire a Boscalino, demolendo il vecchio inceneritore e bonificando l’area), non resta che il ricorso al TAR. Sono già trascorsi venti giorni. Vezzano si è mosso e ha affidato l’incarico per il ricorso. Il sindaco di Santo Stefano Paola Sisti ha annunciato che la sua giunta delibererà domani, venerdì. A incarico conferito, porti la pratica in consiglio per una “ratifica” politica. Se qualche gruppo ha da proporre strade più sicure del TAR, si faccia avanti. Altrimenti taccia. Non è più tempo di discorsi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News