Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Giugno - ore 12.56

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Quelle scontate prassi elettorali amegliesi"

"Quelle scontate prassi elettorali amegliesi"

Sarzana - Val di Magra - Riceviamo da Silvia Mannoni e pubblichiamo: "L’Amministrazione amegliese sta provvedendo a “risistemare” il territorio, a partire dal marciapiede di via del Botteghino a Fiumaretta fino al taglio degli sfalci e pulizia generale. E questo è un bene naturalmente. Peccato solo che lo si faccia passare in “pompa magna” quando, a pensarci bene, trattasi semplicemente di interventi ordinari, da normale programmazione annuale quindi e non certo saltuari e appositi come è stato fin’ora. Ma si sa… del resto siamo in quel “magico periodo” che precede il rinnovo amministrativo e facile quanto scontato è, passatemi il termine, fare i “fighi” con post trionfalistici, come se non fosse prassi, come se noi cittadini non potessimo capire quanto il tutto sia mirato. In compenso però riusciamo a notare anche altro: per esempio quanto alcune frazioni del nostro Comune non vengano neanche ora prese minimamente in considerazione, prendiamo una per tutte: il Cafaggio. In tale dimenticato luogo infatti il degrado permane e facile è notare; il mancato rifacimento della pavimentazione stradale o le cunette ai suoi bordi mai pulite o quasi, per non parlare poi del mancato taglio degli sfalci lungo gli argini o dell’incuria al parco giochi. Nella zona poi si nota anche un piccolo particolare “folcloristico” da non sottovalutare, quella lapide ai Caduti dell’ultima guerra posta all’ombra del cipresso in via Crociata (altezza palazzo Gemelli). Immancabile e giusta l’annuale pulizia nella ricorrenza del 25 Aprile, con posizionamento della corona di fiori, come immancabile anche però il “vizietto” di tagliare per l’occasione solo una ventina di metri di sfalcio in quel tratto di argine e nulla più, con il risultato di evidenziare ancora meglio quanto il resto sia lasciato allo stato brado. E’ vero, si, amministrare il bene comune non è facile, richiede tempo, competenza e non si nasce già “imparati” per saperlo attuare al meglio. Ma sarebbe utile “impararlo” frequentando e ascoltando costantemente la propria comunità per conoscere tutte le varie problematiche in essere. Purtroppo così non pare essere, non con questa attuale Amministrazione perlomeno".


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News