Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Giugno - ore 09.41

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Competenza di fiumi e legname è della Regione, si può smaltire a costo zero"

Il Parco lancia le proposte per il bacino del Magra, Tedeschi: "Contratto di fiume strumento indispensabile. Progetto sulle biomasse può essere finanziabile".

"ci sono aziende interessate"
Tedeschi e Perfetti

Sarzana - Val di Magra - “Sono rimasto un po' sconcertato dal dibattito dei giorni scorsi su chi deve pagare lo smaltimento dei rifiuti spiaggiati. Dal 2015 infatti la competenza è passata alla Regione, c'è un documento che lo attesta ma non so perché non viene attuato”. Così il commissario del Parco di Montemarcello Magra Vara Pietro Tedeschi su un tema che ha fatto molto discutere e che vede l'ente interessato per una sua pronta risoluzione. “Una dibattito – aggiunge – che si inserisce nell'idea di contratto di fiume che portiamo avanti da tempo e che il prossimo 6 maggio illustreremo nel webinair “Proposta per il bacino del Magra” con il coinvolgimento di tecnici, politici, fruitori e lavoratori di un bacino vasto e impegnativo, che tocca due regioni, quattro province e 46 comuni”.

“La nostra – spiega ancora Tedeschi – è una proposta globale che prevede il passaggio a parco nazionale, con una valenza oggettivamente diversa, il già citato contratto di fiume e il progetto sulle biomasse che riteniamo finanziabile nell'ambito delle misure del piano di resilienza del Governo. E' il momento di aprire un tavolo di confronto che includa il livello regionale, quello nazionale e anche quello europeo visto che abbiamo già ricevuto segnali importanti dal ministro Orlando, la sottosegretaria pucciarelli e la deputata Gagliardi, come dall'europarlamentare Benifei e il consigliere regionale Natale. E' necessario evitare la frammentazione territoriale perché i bacini fluviali devono avere una visione unitaria”.
Quanto allo smaltimento del legname che ciclicamente viene riversato dal fiume sul litorale di Ameglia e Sarzana Tedeschi ribadisce: “Ci sono aziende nazionali che potrebbero recuperare il legname gratuitamente per poi riutilizzarlo, non una pulizia selvaggia ma mirata anche con il coinvolgimento delle cooperative di comunità che hanno una loro proposta di gestione che può essere presa in considerazione. Inoltre la legge del 2015 sul passaggio di funzioni dalle province alle regioni, anche in tema di demanio fluviale, conferma come la compenteza spetti a loro. Crediamo che si possa trovare una soluzione a costo zero ma dobbiamo parlarne insieme”.

In merito al dibattito della prossima settimana il direttore Perfetti ha concluso: “E' importante favorire incontri che portino a soluzioni positive. Il contratto di fiume è un'occasione di partecipazione pubblica in un quadro complesso. Parteciperanno autorità importanti che porteranno anche esempi di come queste progettazioni siano attuabili, anche qui dove il Magra è rimasto indietro per troppo tempo”.

Per partecipare sarà sufficiente iscriversi alla mail comunicazione@parcomagra.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News