Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 13 Giugno - ore 17.24

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

BBBell, acquisito il ramo d’azienda InChiaro di Fiware

Internet e telefonia fissa
Internet

Fuori provincia - BBBell, azienda torinese leader nel Nord Ovest nel settore delle telecomunicazioni wireless e della fibra ottica, ha raggiunto recentemente l’accordo per l’acquisizione del ramo d’azienda operante nello stesso comparto (internet + telefonia fissa) di “InChiaro”, marchio di Fiware, società alessandrina che opera prevalentemente in servizi tecnologici evoluti. Il ramo d’azienda che verrà incorporato conta circa 1.600 clienti attivi (di cui il 90% privati e il restante imprese), 30 postazioni radio ad alta tecnologia, una rete in fibra ottica (FTTH) di proprietà che copre la città di Acqui Terme. A seguito di questa nuova acquisizione sono previsti importanti investimenti concentrati soprattutto per il potenziamento delle infrastrutture radio, sia dorsali che diffusive, e nel portare fibra ottica nei nodi strategici, il tutto per adeguare la rete agli standard BBBell e fornire fino a 1 Giga su rete in Fibra ottica e fino a 70 Mbps su Wireless fin dai primi mesi.
Con questa operazione – il cui valore complessivo è di circa 2 milioni di euro tra acquisizione e
investimenti - BBBell rafforza la propria leadership di primo operatore wireless del Nord Ovest
andando a coprire l’Acquese e buona parte delle Valli Bormida, Erro e Belbo per un totale di 62
Comuni dislocati in provincia di Asti e Alessandria, con un focus particolare sulla zona di Acqui
Terme e l’Appennino Ligure.
Parte delle aree interessate dall’operazione sono già attualmente coperte dalle infrastrutture BBBell ma questa acquisizione permetterà di creare una rete distributiva sempre più capillare e performante dei servizi a banda ultra larga. BBBell offre servizi di telefonia fissa, internet ultra veloce, videosorveglianza, centralini virtuali e servizi integrati 4.0 per le aziende e le PA a oltre 28.000 clienti nelle province di Torino, Cuneo, Asti, Alessandria, Vercelli, Novara, Biella, Imperia, Savona, Genova e La Spezia per un totale circa di 1.100 Comuni serviti, una rete di 850 postazioni di proprietà, oltre 4.000 km di dorsali radio e 1.000 km di rete in fibra per una copertura capillare ed estesa sui territori.
L’operazione porterà i ricavi aggregati di BBBell a oltre 15,4 milioni di euro potendo contare su
circa 60 dipendenti, 30 agenti commerciali, circa 35 tra tecnici e installatori e 22 negozi autorizzati operanti sui territori piemontesi e liguri.

“Con questa operazione - ha affermato il Presidente di BBBell Enrico Boccardo - si consolida la
nostra posizione di leadership sul territorio piemontese, oltre che ligure, a conferma di un percorso di crescita sull’area geografica del Nord Ovest. Questa acquisizione si inserisce infatti in una strategia sia di rafforzamento della nostra presenza nelle aree dove siamo già operativi sia di espansione più capillare della copertura BBBell anche in quelle zone penalizzate dal divario digitale e dal ritardo dell’arrivo della fibra ottica, dove aziende, privati ed Enti Pubblici necessitano oggi più che mai di banda larga abilitante per l’attuazione di servizi digitali sempre più evoluti”.

“In un momento così delicato come quello che stiamo vivendo dove si auspica una vera e propria ripartenza in tempi brevi – ha continuato l’Amministratore Delegato Simone Bigotti – la disponibilità di banda ultra larga diventa ormai un’esigenza imprescindibile sia per i privati che le imprese ed enti locali. Per questo motivo abbiamo deciso, nonostante la situazione, di procedere senza esitazioni nel nostro programma di espansione e rafforzamento delle aree e dei servizi, finalizzando in tempi brevi questa operazione”.
Fiware da parte sua continuerà a mantenere il marchio “InChiaro” su un business parallelo legato al mondo dell’impiantistica, della domotica, della progettazione hardware e software e della sicurezza informatica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News