Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 12 Giugno - ore 13.35

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Follo, approvato il bilancio di previsione. Il sindaco Mazzi: "Sfide non semplici, ma ci siamo"

Rita Mazzi

Cinque Terre - Val di Vara - “Il nostro bilancio ha un unico grande obiettivo: migliorare la vivibilità del nostro territorio. E lo fa attraverso più strumenti che tra loro integrati danno risposte concrete di funzionalità e bellezza dei luoghi e sostegno ai cittadini provati dalla pandemia”, ha detto il sindaco Rita Mazzi.
“La nostra amministrazione, nei termini di legge, dà il via libera al documento finanziario più importante quale il bilancio di previsione che ci consentirà di gestire in termini ordinari la vita amministrativa – continua Rita Mazzi -. Ringrazio i
consiglieri e gli assessori che hanno condiviso con me le scelte da intraprendere in questo triennio, in linea con le azioni che tutti insieme abbiamo assunto nel corso della consiliatura. Le sfide che si presentano sono tutt’altro che semplici, ma non ci siamo e non ci tiriamo indietro, anzi devono essere interpretate come uno stimolo per la partecipazione di tutti ai risultati di cui può beneficiare il nostro territorio”.

Nel bilancio, con il relativo parere del revisore dei conti, programmiamo importanti scelte quali innanzitutto il ricambio generazionale del personale dell’ente con l’assunzione prevista di 6 unità, visti i pensionamenti dell’anno 2020 e le uscite dei primi mesi dell’anno che, ci tengo a precisare, non determinano un innalzamento del costo del personale che addirittura si mantiene su un valore complessivo inferiore rispetto a quello rendicontato nel 2018 e nel 2019.
“La pressione tributaria - precisa l’assessore al bilancio Lorenzo Rossi - a carico delle famiglie e delle attività economiche resta invariata, anche le tariffe relative ai servizi a domanda individuale non subiranno aumenti. Nonostante infatti anche per il prossimo triennio prevediamo un calo di alcune voci di entrata quali l’addizione comunale Irpef e i ricavati dalle sanzioni del codice della strada per effetto della grave crisi economica provocata dall’emergenza sanitaria che ormai stiamo vivendo da oltre un anno, al contempo prevediamo per un leggero incremento dell’Imu, in relazione ad un tranne di crescita degli incassi registrato negli ultimi anni.”
“Ci tengo pertanto a precisare - spiega Rita Mazzi - che siamo riusciti a far fronte ai debiti fuori bilancio riconosciuti dallo stesso Consiglio Comunale, senza aumentare nessuna delle aliquote che ricadono direttamente sulle tasche dei nostri
concittadini. Ricordo ancora l’apertura dei cassetti al nostro insediamento: 446.438,55€ di debiti fuori bilancio che non ci hanno permesso fin da subito di dedicarci a grandi opere, riuscendo però a cominciare a dare quel segnala di
cambiamento di cui ci siamo fatti portavoce durante la campagna elettorale, come per esempio l’introduzione del cantoniere di frazione piuttosto che i lavori di ristrutturazione nelle nostre scuole. Quasi mezzo milione di euro che in 2 anni, siamo riusciti a risanare. Non è stato facile, per di più aggravati dai postumi della pandemia, ma oggi possiamo davvero dire, con orgoglio, di aver ristabilito l’ordine nelle casse del comune e dedicare le nostre forze solo a “lavori in corso”.

Con l’approvazione di questo bilancio in positivo, ci aspettano ancora grandi sfide, mettendo in atto strategie condivise e obiettivi perseguibili e realizzabili. Nel programma triennale abbiamo infatti un arricchimento di considerevoli progettazioni, abbiamo previsto 12 importanti opere pubbliche che, sommate ai lavori in corso, daranno al nostro paese un aspetto nuovo e al passo con i tempi. Oltre di 5 milioni di euro di azioni programmate. Si tratta di interventi di
ristrutturazione come può essere quella per Piazza Matteotti, ripensata dal punto di vista urbanistico come luogo di aggregazione ancora più vissuto dalla nostra comunità; non mancano lavori ex novo quali per esempio la realizzazione dei tanto richiesti marciapiedi a Pian di Follo e nel primo tratto di Piana Battolla oppure l’esecuzione della strada di collegamento Via Roma - Via Pozzacchera.
Infine semaforo verde per un nuovo impianto di pubblica illuminazione anch’essa lamentata dai follesi.
“A nome della mia giunta e dei miei consiglieri, posso ritenermi soddisfatta e smaniosa di trasformare questa progettazione in opere concrete, portando avanti l’opera di risanamento finanziario che abbiamo intrapreso.
Continuiamo a lavorare per consentire di raggiungere altri risultati a vantaggio dei nostri concittadini”, conclude il sindaco Rita Mazzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News